L'informazione fuori dal gregge

Category archive

Speciale Elezioni - page 3

Elezioni 2017, Fabrizio Ferrandelli incontra Palermo al Politeama

in Palermo/politica/Speciale Elezioni di

Sabato pomeriggio Fabrizio Ferrandelli ha incontrato i palermitani a piazza Castelnuovo. La piazza gremita ha accolto il candidato sindaco, che ha lanciato da principio un attacco al primo cittadino uscente Leoluca Orlando.

Siete tantissimi. Non ci entravate mica alle officine Sandron! Noi non abbiamo bisogno di fare squadra: noi siamo squadra

Sul palco, insieme a lui, ha voluto mostrare tutta la squadra che lo supporta. Così Ferrandelli vuol fare vedere a tutti chi sta dietro di lui.

Durante l’incontro, il candidato sindaco ha toccato vari punti fra cui mobilità e tram,  riqualificazione delle periferie,  nuove opportunità per i giovani costretti a lasciare la propria città per mancanza di lavoro; argomento quest’ultimo che sta molto a cuore al candidato sindaco.

“ORA CHE ARRIVA LA CAMPAGNA ELETTORALE CI SONO MIRACOLI IN QUESTA CITTÀ”

Poi, parlando di quel fallimento rappresentato dai lavori dei cantieri, attacca nuovamente Orlando:

Ora che arriva la campagna elettorale ci sono miracoli in questa città. E guardate, a me dispiace anche dirlo, ma questo qua è proprio un cialtrone. Uno che racconta le bugie. Dice che non l’ha fatto lui, che non l’ha firmato lui. Abbiamo qui la delibera, tutto nero su bianco. Non si prende la responsabilità di quello che accade in questa città

“LA MAFIA VA COMBATTUTA COME QUEST’ANTIMAFIA PAROLAIA”

Ferrandelli continua ad attaccare Orlando e lo fa in riferimento alle commemorazioni del 23 maggio:

Io ho profondo rispetto per gli insegnamenti che mia madre mi ha dato, per cui ho lasciato che il 23 fosse il giorno della memoria e non ho proferito parola. Ma voi vi dovete incazzare perché noi non siamo mafiosi, voi non siete mafiosi. Non ci si può permettere in questa città di pensare che chi non la pensa come qualcuno diventi sporco, delinquente, mafioso. La conosciamo questa cultura del sospetto, questa cultura di mafia parolaia. La conosciamo questa palude del cialtrone che da 35 anni tiene in ostaggio questa città. Non ci si può permettere di giocare con la vita delle persone. La mafia va combattuta quanto questa antimafia parolaia

Alla fine, il leader de I Coraggiosi ricorda le proprie dimissioni dall’Ars:

Noi lezioni non ne prendiamo  da nessuno. Dov’erano loro il 19 luglio del 2015, quando Manfredi Borsellino denunciava che sua sorella Lucia  era stata abbandonata dalle istituzioni, come vent’anni prima era stato abbandonato suo padre nel silenzio delle istituzioni? Io dopo quella vicenda mi sono dimesso dall’Assemblea regionale, mentre nessun altro ha mosso un dito, inclusi i parlamentari dei  5 stelle. Io ho una storia chiara fatta di opposizioni concrete, io l’antimafia la faccio da sempre e senza prendere compensi. Sarò il sindaco anche di chi non mi ha votato perché io li rispetto. Pensarla diversamente non significa criminalizzare l’avversario e pretendo rispetto per voi tutti

E conclude:

Io sono preoccupato delle cialtronerie che sto vedendo in questa città. Fabrizio Ferrandelli si è messo in testa di cambiare la città in cui vuole vivere. Non ho la macchina amministrativa in mano, non ho conti correnti o società milionarie dietro. Ho soltanto la forza delle vostre idee. Il sindaco lo si fa per cinque anni e non negli ultimi cento giorni. Tutto quello che è stato fatto ultimante allora si poteva fare. Perché allora siete stati trattati come abitanti di serie b? Noi vogliamo rendere belli i nostri quartieri. Io mi sono dimesso in polemica col governo Crocetta. Ma chi vota Orlando vota Crocetta

Elezioni 2017, Bufera attorno al candidato Ciro Lomonte

in Palermo/Speciale Elezioni di

In questi ultimi giorni si è scatenata una vera e propria bufera attorno a Ciro Lomonte, uno dei candidati a sindaco di Palermo. Tutto è nato dalle dichiarazioni dell’architetto riguardanti il Gay Pride, durante la registrazione della trasmissione Sezione 13, come riporta MeridioNews:

Trovo che il Gay Pride sia una carnevalata offensiva nei confronti degli omosessuali. Se dovessi diventare sindaco di Palermo toglierei il patrocinio del Comune

La notizia ha fatto il giro su Facebook. C’è chi è d’accordo, chi, invece, no e ha colto l’occasione per replicare.

Luigi Carollo, uno degli ideatori del Pride, risponde all’architetto con queste parole:

Caro Ciro, per quanto sia improbabile che toccherà a te decidere sui patrocini, cos’hai contro le carnevalate? Cosa trovi di offensivo nel Pride? E soprattutto siete Siciliani Liberi… Ma liberi da cosa? Sicuramente non dai pregiudizi

Anche i portavoce di Sinistra Comune-tramite una nota- replicano al candidato sindaco :

Le destre purtroppo continuano a raccontarsi in questa campagna elettorale, ponendo l’accento su quello che escludono o vorrebbero escludere, emarginare, ghettizzare. Qualche giorno fa è toccato ad Alamin, oggi è la volta del Palermo Pride. La nostra storia racconta un percorso di incontro e di valorizzazione delle differenze, di tutte le differenze. Sociali, culturali, religiose, di genere. Ed è il motivo per cui quest’anno torneremo in strada lungo il percorso del Palermo Pride, per rivendicare con maggiore forza la libertà di tutte e di tutti, a prescindere dall’orientamento sessuale. Con lo stesso spirito di inclusione che da sempre caratterizza il lavoro del coordinamento del Pride

Antonio Ferrante, componente della segretaria regionale del PD Sicilia, commenta così le dichiarazioni di Lomonte:

Preoccupa che un candidato sindaco di una lista che si chiama “Siciliani Liberi” possa pensare di ritirare il patrocinio del comune al Pride. Al candidato Lomonte, che definisce “carnevalata” un momento di espressione culturale che danni arricchisce la nostra città, vorrei ricordare le tante iniziative simboliche che certi movimenti autonomisti hanno inscenato e che nessuno, per rispetto, si è mai permesso di sminuire e ridicolizzare

E conclude:

Se l’idea del candidato Lomonte è quella di riportare le lancette dell’orologio indietro nel tempo posso assicurargli che i palermitani ormai aspettano il Pride come un momento di crescita per tutta la città e che questa sua infelice uscita renderà più forte questo sentimento nel momento in cui verrà scelto il candidato sindaco. Invito il movimento Siciliani Liberi ad essere più coerente con il nome impegnativo che porta e di ripartire dalla libertà di espressione e manifestazione che è una delle prime che rendono veramente libera una terra

Elezioni 2017, spunta a sorpresa un ottavo candidato nella corsa a sindaco di Palermo

in Palermo/Speciale Elezioni di

Si aggiunge un ottavo candidato nella corsa a sindaco di Palermo. Si tratta di Marco Lo Bue, imprenditore di trent’anni.

Ad accompagnare la sua candidatura c’è la lista “Cambia Palermo con i palermitani“.

Non sappiamo molto sul giovane candidato, che promette di indire una conferenza stampa prima di svelare i dettagli della propria candidatura:

Sveleremo tutto in una conferenza stampa che faremo a giorni. Non posso dare nessun tipo di informazione, posso solo dire che le cose da cambiare a Palermo sono davvero tante. Bisogna partire dalle piccole cose che tutti trascurano. Ci vuole un cambiamento reale a partire dal candidato sindaco. Io sono un candidato libero, fuori dalle solite logiche politiche. Questo può fare la differenza

Elezioni 2017, tutti i nomi candidati con Francesco Messina

in Palermo/Speciale Elezioni di

Francesco Messina, uno dei candidati a sindaco di Palermo, è sostenuto dalla lista “Centro riformista” con 31 candidati per il consiglio comunale. Il simbolo è un’aquila con le ali spiegate.

Gli assessori designati da Messina sono: Sabrina Bilello, Salvatore Incandela, Marco Pecoraro, Liborio Rappa.

Sono delle figure eteree perché ciascuno ha mille deleghe e compiti

Ecco i nomi di tutti i candidati che sosterranno Francesco Messina con “Centro riformista”:

Messina Francesco
Pecoraro Marco
Incandela Salvatore Alessandro
Bilello Sabrina
Bertolini Luigi
Rappa Liborio
Ignat Rodica
Chivaro Rossella
Stefanizzi Alfredo
Seminara Paolo
Galassi Claudia
Lamasafri Soumia
Airò Marco
Barone Piersalvatore
Donato Massimiliano
Bilello Alessandro
Lannino Rosario
Nuccio Fabiana
Gallitano Rita
Lo Buono Assunta Valentina
Albamonte Carmelo
Basile Francesco
Carrubba Giacomo
La Pica Angelo
Garofalo Salvatore
Airò Giuseppe
Mecca Fabio
Scalici Adele
Di Simone Francesca Paola
Vinti Roberto
Colletti Rosalba

 

Elezioni 2017, tutti i nomi candidati con Ugo Forello

in Palermo/Speciale Elezioni di

Il Movimento 5 stelle ha presentato le liste con i candidati al consiglio comunale e alle 8 circoscrizioni. Igor Gelarda è capolista, risultato secondo alle comunarie.

A seguire i nomi dei candidati che formano il team di Ugo Forello:

Gelarda Igor

Argiroffi Giulia
Caparrotta Giancarlo
Tedesco Santi detto Marco
Lo Monaco Rosalia detta Viviana
Francomano Vincenzo
Maniscalco Danilo
Bellanca Giuseppe
Lo Rosaria detta Rossella
Garofalo Salvatore
Favuzza Erika
Cimò Gianluca
Cunsolo Davide
Pace Renato
Albanese Salvatore
Schembri Lydia Angela detta Lidia
Citarrella Maria
Ferrante Rosario
Nicolosi Ugo
Randazzo Antonino detto Toni
Di Pasquale Michele detto Davide
Palazzolo Giuseppe
Martorana Antonino
Vitale Francesco
Arculeo Corrado
Ruggieri Massimo
Torregrossa Nicola
Scurti Vincenzo
Zummo Sergio
Puleo Gemma
Gallo Salvatore
Di Cristina Dario
Indemburgo Meg Marlisa
Tipa Sabrina
Trifirò Carmela
Amella Concetta
Scardino Silvia
Puglisi Giovanna
Russo Sabrina
Forello Salvatore detto Ugo

Elezioni 2017, ecco tutti i nomi candidati con Nadia Spallitta

in Palermo/Speciale Elezioni di

A sostegno di Nadia Spallitta, candidata a sindaco di Palermo, è stata depositata la lista al consiglio comunale “Spallitta sindaco con i Verdi”. A palazzo Jung sono state presentate le liste relative alle otto circoscrizioni e quella al consiglio comunale con 40 candidati. Gli assessori designati da Nadia Spallitta sono: Luca Moncada, Gaetano Brucoli, Chiara Donà Modica e Carmelo Fortunato Sardegna.

Ecco i nomi dei candidati, che formano la squadra di Nadia Spallitta.

Spallitta sindaco con i Verdi

Spallitta Nadia
Sardegna Carmelo Fortunato detto Carmelo
Amato Giuseppe detto Pino
Bonomo Rosario
Brucoli Gaetano
Calandrino Gabriele
Cangemi Pietro
Catalano Salvatore detto Totò
Chaouch Raouf detto Raul
Costa Anna Maria
D’Agostaro Maria Angela detta Ester
D’Alia Santo detto Dalia
D’Angelo Antonino detto Antonello
Di Marco Vincenza detta Enza
Di Maria Giuseppe
Failla Rosaria
Fisicaro Fulvio
Gaeta Antonino detto Artè
Gattuso Evelyn
Giucastro Giuseppe
Inglese Vincenzo
Iorio Giorgia
Laid Adel detto Adamo
Lannino Giuseppe
Martino Maria Olinda detta Olinda
Mattaliano Daniele
Moncada Luca
Naccari Piera
Orlando Maurizio
Pellicane Antonino detto Tony
Riccio Antonina detta Antonella
Romeo Fabrizio
Sansone Gioacchino
Scalco Cristina
Scordi Rosalia detta Lia
Sortino Claudia
Speciale Giuseppe
Teriaca Andrea
Vallesi Cardinno Scimone Giovanni detto Giovanni Scimone
Vitale Laura

 

Elezioni 2017, ecco le sette liste di Fabrizio Ferrandelli e i nomi di tutti i candidati

in Palermo/Speciale Elezioni di

Come Leoluca Orlando, Fabrizio Ferrandelli ha presentato sette liste a sostegno della propria candidatura.

Gli assessori designati sono Rosi Pennino, Giuseppe Labita, Giuseppe Todaro, Alessandro Arnetta.

Di seguito, proponiamo le sette liste con i nomi che le compongono. È questa la squadra di Fabrizio Ferrandelli:

Coraggiosi Palermo 

Ferrandelli Fabrizio
Amato Alice
Amoroso Maria Concetta detta Cetti detta Palesano
Aronica Renata
Billetta Salvatore detto Fabio
Bonanno Cristina
Brunetto Vito
Cacciatore Isabella
Castagnetta Maurizio
Ciaramitaro Angela
Corallo Bartolomeo
Corrente Guglielmo
Culella Marta
Di Gaetano Vincenzo
Di Michele Giuseppe detto Ballerino
Falletta Rosa
Foti Girolamo detto Mirco
Fricano Gioacchino
Fucà Francesco
Garofalo Salvatore
Libassi Carmelo
Lo Cicero Filippo
Lumia Laura
Macaione Nicola
Manzella Maria Eugenia
Marceca Marco detto Rosario
Mattaliano Cesare
Palermo Cristina
Pellerito Pietro detto Piero
Pettinato Germano
Piazza Ugo
Plaja Manuela
Randisi Giovanni detto Vanni
Rosato Linda
Scalisi Magda
Stagno Danilo
Tanania Calogero
Tarantino Giovanni
Valentino Domenico
Volante Claudio

Per Palermo con Fabrizio 

Anello Alessandro
Azzimati Alessandro
Barravecchia Fabiana
Bonanno Tiziana
Cannizzaro Antonio Claudio
Caronia Maria Anna detta Marianna
Corrente Francesco Paolo
Cottone Rosario detto Vincenzo
Cristofalo Patrizia
D’Aleo Giuseppe detto Daleo
D’Anna Antonina detta Antonella
De Luca Barbara
De Marco Nicola
Di Franco Riccardo
Di Piazza Luigi
Dragna Giovanni
Felici Davide
Ficarra Elio
Fiore Massimiliano
Flauto Michele
Garonna Pietro detto Piero detto Aurelio
Genova Agostino
Glorioso Maria Teresa detta Gallè
Grassedonio Ilenia
Ingargiola Gaetano
Lo Coco Gaetano
Lo Presti Angelo
Loddo Raffaele detto Silvio
Manzo Maria
Migliore Marika
Modica De Mohac Chiara
Moncada Pasquale
Pellitteri Giuseppe detto Benny
Prestigiacomo Matilde
Quartararo Francesca Paola
Rizzo Franco
Santopietro Massimo
Scalia Gregorio
Tarantino Giovanni
Trapani Salvatore

Palermo prima di tutto

Lombardo Maurizio
Abbruscato Giuseppe
Accetta Bernardo detto Aldo
Amato Mirella Gloria
Amoroso Giorgia detta Dottoressa
Arena Vincenzo
Ballotta Carmelo
Barone Salvatore Libero
Bonura Benedetta
Brau Francesco detto Brai detto Ciccio
Calia Antonino detto Antonello
Cannatella Lidia
Castiglione Giuseppe
Catanzaro Valentina
Di Bona Paolo Eugenio
Di Giovanni Vincenzo
Di Maggio Giuseppina detta Giusy detta Giusi
Enea Antonino detto Tony detto Rosolino detto Mazzola Lino detto Antonio detto Antonino
Ferrandelli Roberto
Galati Serafino
Grasso Enrico
Graziano Liliana
Guarisco Max detto Massimo
Gurrera Cinzia
Landino Rosaria detta Sara
Lannino Francesco Paolo detto Franco
Lio Loredana
Lo Cicero Tommaso detto Tommy detto Tommi
Lo Curto Antonella
Lupo Pietro
Manto Vincenza detta Enza
Pieri Alessia
Robotti Marcello
Somma Pietro
Spataro Carlo
Spina Santino detto Calabria
Teresi Ilenia
Vicari Francesco
Vintaloro Francesco
Zangla Bernarda detta Dina

Palermo al centro

Ammirata Ambra
Blandi Daniela
Burgio Giuseppe
Cardella Maria Concetta
Castelli Giuseppina detta Giusy
Catalano Giuseppe
Cimò Maurizio
Civenti Donatella
Conigliaro Gaetano
Corradi Salvatore
Corsale Leonardo
D’Angelo Vincenzo
De simone Iolanda
Di Bella Denise
Di Giovanni Pasquale
Di Gregorio Daniela
Di Simone Rosa
Eugenio Loredana
Fazzone Tommaso
Fiore Paolo
Galifi Francesco detto Gianfranco
Gioè Nicolò
Inzirillo Sara
Lingammari Giuseppe
Lo Biundo Gioacchino Giuseppe detto Ino
Manno Salvatore
Muratore Maria Maddalena
Niosi Fabio
Pasquale Fabrizio
Piazza Maurizio Giuseppe detto Maestro Maurizio
Quaresima Giovanni
Ribaudo Carmelo
Ricciardi Leone detto Leo
Riccobono Luigi
Romano Giovanni
Terranova Maurizio
Todaro Pietro
Ventimiglia Michele
Zarcone Flavia Valeria
Zito Giuseppe

Forza Italia

Tantillo Giulio
Federico Giuseppe detto Marchese, Teresi, Mascellino
Mineo Andrea detto Franco, Rino, Puma
Melia Giovanni
Figuccia Sabrina detta Angelo, Vincenzo
Terranova Giacomo
Grisafi Francesca
Santoro Stefano
Pergolizzi Michele
Barone Fortunata
Battaglia La Terra Paolo Wladimiro Gromiko Palmiro detto Paolo Battaglia
Cancilla Roberta detta Canciglia
Caruso Debora
Catalano Vincenzo
Cortina Giuliano detto Giulio, Gil
Fresta Daniele
Giannone Pietro
Iraci Giacomo detto Gianni Terna
Leto Teresa
Lo Iacono Agostino
Lombardo Serena
Mantione Floriana
Marù Alessia
Mazzarino Adelaide
Mezzatesta Francesco
Monforte Teresa
Mormino Francesca
Orlando Francesco
Palumbo Giovanna
Picone Agata
Piscitello Melchiorre detto Marcello
Potenzano Mario
Purpura Antonino
Sabatino Luigi
Sanfilippo Silvia
Spatola Antonina
Tamburello Girolamo
Torrasi Vincenzo
Vicari Gioacchino
Zuccaro Antonino

Cantiere Popolare

Acqua Stefano Giovanni
Airoli Bertino detto Maurizio
Amato Paolo
Amato Stefania d
Androsiglio Giovanni
Anello Salvatore
Barrale Valerio
Cacace Maria Teresa detta Tera
Candela Valentina
Cane Domenico detto Mimmo
Chianello Elena
Cimino Simona
Clementi Valentina
Conti Maria
Covais Gaetano
De Simone Caterina detta Katia
Di Matteo Tommaso
D’Ugo Rosalinda detta Linda
Ferrigno Laura
Garofalo Pierina
Giambruno Maria
Gioietta Tommaso
Impoco Umberto
Lauricella Liliana
Lo Cicero Salvatore detto Barone
Manzo Mario
Marino Marcello
Musso Salvatore
Nisi Fultrato Carolina detta Carola Nisi, detta Nisi
Pappalardo Pietro
Patti Maria detta Mariella
Piraino Giuseppina Antonia detta Giusy
Raso Vito
Rizzo Roberto
Saladino Vincenzo
Salvia Ermelinda detta Linda
Sirchia Antonino detto Nino
Taverna Anna
Terranova Antonina detta Antonella
Utro Giuseppe

Udc

Lo Cacciato Pietra detta Tiziana
Amico Ennio Andrea
Barcellona Gaetano
Bonura Fabrizia
Butticè Marcello
Cintura Benedetto
Conciauro Tiziana
Cusimano Agostino
D’Angelo Ignazio detto Ezio
Di Maria Nicolò detto Nicola
Di Vita Angelo
Fumuso Maria Caterina detta Catia
Galanti Emanuele detto Galante
Gabbia Gaspare Giuseppe detto Gas
Giaimo Alessandro Armando
Greco Filippo
Greco Michele
Guerriero Antonino detto Bibbo
Impellizzeri Alessandro
La Piana Ettore
Mancuso Gianluca
MEZZATESTA Mara
Mirabella Giuseppe
Molone Caterina detta Katia
Musotto Marianna
Nania Ettore detto Nett
Nobile Tiziana Maria
Palma Gaia
Pesco Rosa
Pralia Catalina Elena
Riggio Benedetto
Salamone Francesca
Salamone Marianna
Savona Sergio
Scrima Marialuisa
Sucato Emanuele
Todaro Riccardo
Vicari Giuseppe
Vigneri Antonino detto Antonio
Zampardi Laura

 

 

Elezioni 2017, ecco le sette liste civiche che sosterranno Orlando e tutti i nomi dei candidati

in Palermo/Speciale Elezioni di

A Palazzo Jung sono state depositate sette liste civiche a sostegno di Leoluca Orlando: Movimento 139, Palermo 2022, Mosaico Palermo, Sinistra Comune, Uniti per Palermo, Alleanza per Palermo e Democratici popolari.

Gli assessori designati sono Jolanda Riolo, Nino Gentile, Giuseppe Messina, Gaspare Nicotri.

Vi proponiamo, di seguito, le liste con i relativi componenti, che formano il team di Leoluca Orlando:

 Movimento 139

Orlando Salvatore detto Totò
Alongi Giuseppa detta Giusy
Apprendi Giovanni
Balistreri Anna Maria
Barbaro Costanza
Bongiovanni Antonino
Butera Giorgia
Campagna Fiorella
Caracausi Paolo
Caronia Giulia
Catalano Giovanni Lorenzo
Chinnici Valentina
Cicala Pietro
Cuticchio Alba
D’Amico Calogero
D’Attardi Giovanna
Feo Filangeri Beatrice
Ferrara Fabrizio
Fraccone Filippo
Geloso Giovanni
Grasso Rosalia Linda Maria
La Commare Pietro
La Corte Serafino
Longo Antonia
Mangano Alberto
Maniaci Giuseppe
Mannara Francesco Paolo detto Sergio
Moschetti Severino
Nera Giulia
Pizzuto Cosimo
Raia Alexia
Rini Claudia
Romeo Rosolino detto Rosario
Russo Giuseppe detto Pippo
Terrani Sandro
Torta Fausto
Tramontana Pia Provvidenza
Vaccaro Cettina detta Lorena
Veronese Alessandra
Zara Silvana

Palermo 2022

Beninati Elena
Bertolino Francesco
Bongiovanni Giorgia
Bruno Alessandro
Canto Leonardo
Capetta Marcello
Capizzi Flavia
Carrara Michele
Catalano Ugdulena Juan Diego
Chiavetta Antonio
Cinà Elisabetta
Cipolletta Gennaro
Ciulla Sabrina
Cusumano Giulio
De Luca Nunzia
Di Fatta Martina
Di Girolamo Paolo
Gambino Maurizio
Giaconia Massimiliano
Li Muli Maurizio
Marsala Provvidenza detta Valentina
Milone Marcello
Nuzzo Federico
Orlando Pietro
Pastorello Tommaso
Pellitteri Santina
Porzio Paolo
Raimondi Laura
Re Marcello
Russo Girolamo detto Mimmo
Sala Antonino
Sanlorenzo Luigi detto Loris
Scafidi Giuseppa
Scaletta Vincenza
Serio Claudia
Terminelli Antonino detto Ninni
Tortorici Emanuela
Vincenti Carola
Vinci Rita Giuseppina
Zichichi Salvatore

Mosaico Palermo

Ardizzone Stefania
Bellia Emanuele
Bologna Rosa Rita
Caldarella Edoardo
Cardarella Francesco Paolo
Carnevali Francesco Paolo
Contino Alessandra
Correnti Guido
D’Agostino Davide
Di Maio Gaetano
Errera Giovanni
Failla Vincenzo
Farina Isidoro
Fiorino Guido
Gentile Antonio
Gianforte Sabrina
Giglio Umberto
Guercia Raffaele
La Porta Giorgio
Lo Bianco Leonardo
Lo Nigro Gaspare
Lo Vetere Massimo
Madonia Gino
Manzella Maurizio
Marchello Giuseppe
Marchese Gabriella
Martello Antonino Aurelio
Messina Fabio
Musso Pietro
Novelli Loredana
Orlando Margherita
Palma Romilda
Panzarella Gaetano detto Manlio
Pedalino Giuseppe
Pillitteri Maria Grazia
Pistone Antonia
Pontorno Anna
Restivo Vito
Saporito Anna
Tripi Erina

Sinistra Comune

Aiello Simone
Aluzzo Federica
Battaglia Maruzza
Boaventura Nunes Maria Delfina
Castelli Santi
Catania Giusto
Cottone Luigi
Di Franco Carlo
Di Gangi Mariangela
Di Stefano Cosimo
Di Trapani Eduardo
Evola Barbara
Farbo Davide
Franzitta Alice
Giacalone Ermanno
Governale Eddy
Guagliardito Maria
Guarneri Pippo
Hamdan Fateh
Ilardi Loredana
Leto Antonella
Martorana Emilia
Mazzola Francesco
MD Alamin
Melluso Fausto
Migliardi Francesco
Milani Massimo
Mortillaro Giusy
Occhipinti Filippo
Orlando Caterina
Palumbo Lorenzo
Pilato Claudia
Piraino Danila
Reina Luca
Renna Giovanni
Rus Anca Marcela
Semprevivo Gaspare
Sorrentino Ettore
Susinno Marcello
Vassallo Antonio

Uniti per Palermo 

Lombardo Massimiliano detto Masino
Galvano Nicolò detto Nicola
Leonardi Sandro
Alaimo Giuseppina
Azzarello Agata
Bompasso Stefano
Cabibbo Luciana
Caputo  Valentina
Cataliotti Caterina detta Katia
Cavaliere Vincenzo detto Enzo detto Giusi
Ceresia Ignazio
Cimò Ylenia
Corrao Fabiola Rosaria
D’Alessandro Tiziana
D’Appa Alessio
D’Ippolito Ivana
Di Blasi Marco
Di Falco Girolamo
Di Fazio Giovanni detto Johnni
Di Trapani Tiziana
Gassisi Marialuisa
Gatto Giuseppina
Greco Giancarlo
Inzerillo Giovanni detto Gianluca
Li vigni Mariangela
Mancuso Giuseppe
Mazzola Salvatore detto Salvo, detto Toto’
Megna Rosalia
Meli Caterina
Milito Patrizia
Musso Giovanni
Nicolicchia Pietro
Ognibene Rosario
Pizzo Ludovico
Polizzi Pietro detto Piero, detto Li Muli
Russa Giuseppina detta Russo, detta La Russa
Scardino Antonella
Sorano Barbara
Sucameli Antonia
Zacco Ottavio

Alleanza per Palermo

Abbate Antonino detto Ninni
Alesi Maurizio
Amato Giuseppe detto Pino
Arancio Giuseppe
Borrelli Pasqualina detta Lia
Brusca Rosalinda detta Linda
Calistro Alessandra
Campo Angelo
Carbone Giuseppe
Cascino Piera
Catalano Claudio
Catalano Vittorio
Cimino Giuseppe
Di Carlo Claudia
Di Gaetano Marta
Ferrotta Vincenzo detto Enzo Maestro
Giammarinaro Giuseppe
Giamportone Raffaella
Giardina Chiara
Inzerillo Florinda
Lepre Daniela
Leto Pasquale
Longo Patrizia
Maniscalco Cira
Manole Oana
Mazzara Rosalia
Miranda Pietro
Pecoraro Salvatore
Pileri Vincenzo
Priolo Vito
Puccio Noemi
Quaranta Vincenzo
Sacco Bernardo
Spicuzza Giuseppe
Teresi Antonina prof
Tomaselli Antonio
Trinca Alessandro
Trumbadore Laila

Democratici e popolari

Arcoleo Rosario
Attardi Giovanni
Bonanno Giuseppe
Cardillo Carmelo
Catalano Marcello
Chinnici Dario
Di Paola Giuseppe
Di Pietra Dario
Di Pisa Carlo
Elici Laura
Fazio Maria Concetta detta Mariella
Figlia Nicola
Fricano Alessandro
Gentile Milena
Giuliani Giuseppe
Hollingsworth Mary Jennifer detta Jennifer
Italiano Salvatore
La Colla Luisa
La Rosa Rosario
Leone Ornella
Lo Cascio Giovanni
Minutella Alessandra
Misilmeri Fabiola
Morabito Ernesta
Munafò Giovanna detta Stefania
Muto Marilena
Orlando Salvatore detto Totò Orlando
Palma Onofrio detto Totò, detto Savoca
Picciurro Elisabetta detta Elisa, detta Alessi
Potenza Serena
Priulla Simona
Reccardo Giusi Patrizia detta Riccardo
Saitta Giovanni
Scarpinato Francesco Paolo
Sugamiele Antonella detta Anto
Teresi Agata
Terracchio Antonino detto Toni
Tomasetta Antonio
Tranchina Maria
Vuckovic Gordana

 

 

Elezioni Palermo 2017, lista “I Coraggiosi”: tutti i candidati al consiglio comunale

in Palermo/Speciale Elezioni di

La lista “I Coraggiosi” sostiene la candidatura a sindaco di Fabrizio Ferrandelli alle elezioni dell’11 giugno 2017. Ecco i nomi dei candidati consiglieri al Comune:

Ferrandelli Fabrizio, detto Ferrarelli, detto Ferrantelli, detto Fernandelli, detto Fernandel, detto Ferrarello, detto Ferrarelle, detto Fernandello, detto Fabbrizio
Amato Alice
Amoroso Maria Concetta, detta Cetti, detta Palesano
Aronica Renata
Billetta Salvatore detto Fabio
Bonanno Cristina detta Buonanno
Brunetto Vito
Cacciatore Isabella
Castagnetta Maurizio detto Celestino, detto Maurizio
Ciaramitaro Angela
Corallo Bartolomeo detto Bartolo, detto Carolo, detto Corello
Currente Guglielmo, detto Correnti, detto Scalia
Culella Marta
Di Gaetano Vincenzo
Di Michele Giuseppe, detto De Michele, detto Ballerino
Falletta Rosa
Foti Girolamo detto Mirco
Fricano Gioacchino
Fucà Francesco
Garofalo Salvatore
Libassi Carmelo
Lo Cicero Filippo
Lumia Laura
Macaione Nicola detto Macaglione, detto Macajone
Manzella Maria Eugenia
Marceca Marco detto Rosario
Mattaliano Cesare
Palermo Cristina
Pellerito Pietro detto Piero
Pettinato Germano detto Pettenato, detto Pettenati, detto Petinato, detto Pettinati, detto Petinati, detto Petenato
Piazza Ugo
Plaja Manuela detta Plaia, detta Playa, detta La Playa, detta Blaia
Randisi Giovanni detto Vanni
Rosato Linda
Scalisi Magda detta Scalici
Stagno Danilo
Tanania Calogero detto Patania detto Vincenzo detto Tatania
Tarantino Giovanni detto Di Prima
Valentino Domenico detto Nico
Volante Claudio detto Violante

 

Elezioni Palermo, Ferrandelli presenta gli assesori alla legalità e all’innovazione

in Palermo/Speciale Elezioni di

“Per il futuro di Palermo siamo concentrati sulla creazione di opportunità di sviluppo economico e lavorativo per la città. L’Eurispes proprio ieri ha fornito un dato allarmante: ben 400mila giovani abbandonano la Sicilia in cerca di occupazione. Dobbiamo fermare questa emorragia. Per questo oggi abbiamo deciso di presentare gli altri due assessori designati: Giuseppe Todaro con delega alla Legalità e trasparenza della Pubblica Amministrazione, e Alessandro Arnetta, all’Innovazione e smart city”. Così Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo.

“La Giunta che abbiamo presentato sarà improntata alla partecipazione, sarà la Giunta del lavoro e del fare – precisa Ferrandelli – fondata su due pilasti: quello del sociale e quello economico. La voglia di cambiamento va coniugata con la capacità di fare e con i giusti collegamenti per realizzare le cose e non con facili proclami. La nostra cifra è la libertà. In libertà ci siamo conosciuti e in libertà ci vogliamo mettere in gioco. Non subiamo pressioni economiche e politiche: nessuno di noi ha tessere di partito. Siamo schiavi solo dei nostri sogni. Per questo abbiamo pensato a questi due nuovi assessorati”.

Todaro è espressione dell’impegno antimafia militante e il suo ruolo è garanzia di vigilanza sui processi amministrativi. Arnetta rappresenta il mondo dell’imprenditoria innovativa che con coraggio investe sul territorio. “Vogliamo che Palermo diventi il più grande acceleratore d’impresa del Mediterraneo, e una smart city (città intelligente) come Torino e Brescia. In quest’ottica si inserisce l’incontro con Hu Kun e Zte, azienda in grado di fornire il giusto supporto tecnologico, contribuendo alla creazione di nuovi sbocchi occupazionali”.

“Oggi vorrei che i miei figli vivessero a Palermo. Questo è il motivo della mia scelta – precisa Giuseppe Todaro. Io ho scelto Fabrizio e il suo progetto per la città. Alla legalità parolaia io contrappongo una legalità praticata che parte dall’ascolto. Bisogna agire e non solo parlare: la legalità attiene solo ai fatti, va fatta e non detta. Io non ho un prezzo e non farò sconti a nessuno. Non sono comprabile e l’ho dimostrato con la mia storia personale. La mia legalità sarà fatta da vigilanza, controllo, verifica e ascolto”.

“Palermo ha tante potenzialità – aggiunge Alessandro Arnetta – e tutti si chiedono come mai in questi anni non sia riuscita a diventare una Global start up city. La mia esperienza sul campo mi ha fatto capire che gli investitori e le grandi corporation vengono in Sicilia solo se c’è un progetto valido. E Fabrizio in questi mesi ha dato prova di avere idee chiare e capacità di attrarre investimenti per creare nuove opportunità di sviluppo per la città. Abbiamo entrambi figli piccoli e non vogliamo che siano costretti a lasciare Palermo, così come in questi anni migliaia di giovani sono stati costretti a fare. Vogliamo creare un laboratorio urbano mettendo al centro del cambiamento tutti gli attori del tessuto cittadino”.

“Questa è la nostra idea per Palermo e la squadra con cui vogliamo realizzarla – conclude Ferrandelli. Dall’altro lato più che un “facciamo squadra”, notiamo un “cambiamo squadra”. E se squadra che vince non si cambia, non confermare l’attuale Giunta è sinonimo di ammissione del fallimento delle scelte fatte in questi anni”.

Per migliorare il servizio il Moralizzatore e i suoi partner utilizzano i cookie. Continuando la navigazione del sito ne accetti l'utilizzo. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del tuo browser, leggi la nostra politica in materia di cookie. Maggiori informazioni

vai su su