L'informazione fuori dal gregge

Category archive

Speciale Elezioni - page 2

Ketty Rapisarda Basile ufficializza la sua candidatura alle elezioni regionali del 5 novembre

in Catania/politica/Speciale Elezioni di

CATANIA – «Il mio obiettivo è quello di restituire al territorio etneo una rappresentanza forte e determinata all’interno dell’Assemblea Regionale Siciliana. Ancora una volta mi metto in gioco in prima persona, con il coraggio e la forza della mia storia personale, unendomi al progetto politico dell’Udc in Sicilia a sostegno della candidatura di Nello Musumeci alla presidenza della Regione». Con queste parole Ketty Rapisarda Basile ha commentato la presentazione ufficiale delle liste che la vede candidata tra le fila del partito guidato da Lorenzo Cesa in vista delle elezioni regionali del 5 novembre prossimo. «La scelta di scendere in campo nasce dal bisogno di sostenere un progetto credibile di governo per la Sicilia che rimetta al centro lo sviluppo economico e sociale della nostra Regione, con un’attenzione particolare alle realtà locali rimaste orfane di rappresentanza dopo l’abolizione delle province. Una condizione di disagio che ho potuto constatare in prima persona – ha sottolineato – attraverso il confronto con la gente che incontro quotidianamente: la carenza di infrastrutture, dei servizi di assistenza, la difficoltà oggettiva dei rapporti con la burocrazia regionale sono tutti temi che devono rientrare nell’agenda politica dell’assemblea regionale che verrà fuori da questa tornata elettorale». Ketty Rapisarda Basile torna dunque in prima linea riportando alla ribalta i temi che da sempre hanno contraddistinto il suo impegno in politica: «La mia sarà una battaglia per la trasparenza – ha continuato – per la semplificazione dei rapporti con la pubblica amministrazione, che troppo spesso rimane distante e disinteressata alle problematiche dei cittadini. Bisogna intervenire migliorando l’erogazione dei servizi di prossimità come la sanità: le politiche regionali, durante quest’ultima legislatura, hanno dato il colpo di grazia a un sistema che si trovava già in sofferenza. La mia presenza all’ars sarà una testimonianza attiva della politica fatta tra la gente e sul territorio lontana dai giochi di palazzo».

L’intervista a Riccardo Galioto, giovane palermitano che si candiderà alle prossime regionali

in Palermo/politica/Speciale Elezioni di

Riccardo Galioto è un giovane imprenditore palermitano, che si candiderà per il prossimo rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana del 5 novembre 2017. La politica non è una novità per Riccardo. Essa, al contrario, ha da sempre occupato un ruolo di primaria importanza nella sua vita. Riccardo, infatti, proviene da una famiglia politicamente attiva da almeno 70 anni.

Lo abbiamo incontrato questa mattina e ci ha raccontato alcuni dei suoi progetti per il territorio siciliano. Uno dei temi che più sta a cuore al giovane imprenditore è quello della disoccupazione giovanile:

Oltre il 40% dei nostri ragazzi siciliani è disoccupato. Una soluzione potrebbe essere quella del taglio del cuneo fiscale per i ragazzi entro i 32 anni, perché ritengo che se è vero che fare impresa in Sicilia è difficile rispetto alle altre regioni d’Italia, dovrebbe essere più semplice assumere un ragazzo in Sicilia rispetto ad altre regioni

Elezioni Palermo, Leoluca Orlando ha vinto. LA DIRETTA

in Speciale Elezioni di

Tutti i risultati in tempo reale, dichiarazioni e commenti sulle elezioni amministrative di Palermo.

Risultati affluenza elezioni Palermo ore 19 37.55 % pari a 209.588 su 558.121.

325 sezioni su 600

 

 

Exit poll

Leoluca Orlando tra il 39,5 e 43 per cento

Fabrizio Ferrandelli tra il 29 e 33 per cento

Ugo Forello tra il 17,5 e 21,5

Ismaele La Vardera tra lo 0 e il 3 per cento

Guarda il nostro speciale

L’intervista a Leoluca Orlando
L’intervista a Ismaele La Vardera
L’intervista a Fabrizio Ferrandelli
L’intervista a Ugo Forello

Elezioni Palermo, l’intervista al candidato sindaco Leoluca Orlando: “se perdo faccio l’attore” | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta del sindaco uscente che ci riprova Leoluca Orlando.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, intervista al candidato sindaco Ismaele La Vardera | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta di Ismaele La Vardera.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, l’intervista al candidato sindaco Ugo Forello (M5S) | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta di Ugo Forello del Movimento 5 Stelle.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, Moralizzatore intervista un inedito Fabrizio Ferrandelli | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni/Video di

Ecco l’intervista a Fabrizio Ferrandelli che abbiamo realizzato in vista dell’11 giugno. Domande secche e risposte chiare.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, Moralizzatore intervista i candidati

in Speciale Elezioni di

Per queste elezioni della città di Palermo abbiamo deciso di intervistare i candidati alla carica di Sindaco. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni pubblicheremo le interviste che ci hanno concesso. Scegliere sarà difficile e noi non siamo schierati con nessuno, cerchiamo solo di darvi tutte le informazioni disponibili affinché possiate operare la vostra scelta nella totale e assoluta libertà.

Sappiamo, ma non abbiamo le conferme, che in città c’è chi promette posti di lavoro in cambio del voto, qualcuno promette qualche decina di euro per voti da prendere in famiglia, in tanti saranno rappresentanti di lista per prendere una giornata libera dal lavoro. Insomma, le solite elezioni a Palermo stanno per iniziare. Noi, come detto cercheremo di darvi uno strumento in più, ma voi non svendete il vostro voto per una promessa vana, o per qualche euro. Alla fine “questi” ce li dobbiamo tenere per cinque anni.

 

Elezioni Palermo, la decisione controcorrente di Fabrizio Ferrandelli

in Palermo/Speciale Elezioni di

“Il mio impegno è per Palermo e per i palermitani. Io continuo a parlare di programmi e progetti per la città, tutte cose concrete a cui va dedicato massimo impegno. Mi vedo però costretto a dedicare pochi secondi a una sgradevole vicenda che vede protagonista un altro candidato sindaco”. Così Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo.

“Premetto che questo terreno di confronto non mi piace perché a perderci sono soltanto i cittadini. Tuttavia, poiché tirato in ballo, non posso sottrarmi dall’essere puntuale. Per cui, semmai qualcuno dovesse dare seguito alla querela – precisa Ferrandelli – ho già copia delle prime parcelle che attestano quanto da me espresso.

Rendo inoltre noto che, in quanto parte offesa, ho dato mandato ai miei avvocati di querelare Forello e citarlo per danni per le gravi affermazioni pronunciate. Preciso inoltre che devolverò, come sempre, l’intera cifra in beneficenza per togliere i bambini dalla strada.

Da questo momento – conclude Ferrandelli – non mi occuperò più dei miei competitors, ma parlerò solo della città, lasciando a loro questo terreno paludoso e non costruttivo”.

Elezioni Palermo: “Il Comune di Palermo si fa bello in campagna elettorale”, la denuncia di due consiglieri

in politica/Speciale Elezioni di

I consiglieri firmatari di questo comunicato denunciano un fatto molto grave avvenuto nelle ultime ore allo Zen di Palermo. Le strutture costruite a Fondo Raffo, a latere del Centro Commerciale Conca d’Oro, che dovevano essere destinate inizialmente per i servizi al territorio e che sino ad oggi sono state lasciate chiuse, oggi vengono destinate all’accoglienza dei migranti. Tutto ciò senza interpellare la comunità dei residenti. Questo fatto rischia di essere esplosivo in un territorio già profondamente provato, privo dei servizi primari e dove persistono sacche di povertà assoluta che continua a mietere vittime. Il nostro territorio, che è e vuole restare solidale ed accogliente, non può che prendere atto che il Comune di Palermo si fa bello in campagna elettorale continuando ad ignorare i bisogni dello Zen e dei suoi cittadini. Piuttosto che mettere insieme persone che vivono i medesimi bisogni, sottrae al quartiere l’unico polo esistente di servizi di vitale importanza e decide di accendere una miccia pericolosa che per primi noi intendiamo disinnescare.

I Consiglieri Gianni Dragna e Antonio Giambona

Per migliorare il servizio il Moralizzatore e i suoi partner utilizzano i cookie. Continuando la navigazione del sito ne accetti l'utilizzo. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del tuo browser, leggi la nostra politica in materia di cookie. Maggiori informazioni

vai su su