L'informazione fuori dal gregge

Category archive

Speciale Elezioni 2017

Elezioni Palermo, Leoluca Orlando ha vinto. LA DIRETTA

in Speciale Elezioni 2017 di

Tutti i risultati in tempo reale, dichiarazioni e commenti sulle elezioni amministrative di Palermo.

Risultati affluenza elezioni Palermo ore 19 37.55 % pari a 209.588 su 558.121.

325 sezioni su 600

 

 

Exit poll

Leoluca Orlando tra il 39,5 e 43 per cento

Fabrizio Ferrandelli tra il 29 e 33 per cento

Ugo Forello tra il 17,5 e 21,5

Ismaele La Vardera tra lo 0 e il 3 per cento

Guarda il nostro speciale

L’intervista a Leoluca Orlando
L’intervista a Ismaele La Vardera
L’intervista a Fabrizio Ferrandelli
L’intervista a Ugo Forello

Elezioni Palermo, l’intervista al candidato sindaco Leoluca Orlando: “se perdo faccio l’attore” | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni 2017/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta del sindaco uscente che ci riprova Leoluca Orlando.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, intervista al candidato sindaco Ismaele La Vardera | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni 2017/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta di Ismaele La Vardera.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, l’intervista al candidato sindaco Ugo Forello (M5S) | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni 2017/Video di

Continua il nostro ciclo di interviste ai candidati sindaco per la città di Palermo. È la volta di Ugo Forello del Movimento 5 Stelle.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, Moralizzatore intervista un inedito Fabrizio Ferrandelli | VIDEO

in Palermo/Speciale Elezioni 2017/Video di

Ecco l’intervista a Fabrizio Ferrandelli che abbiamo realizzato in vista dell’11 giugno. Domande secche e risposte chiare.

GUARDA IL NOSTRO SPECIALE ELEZIONI PALERMO 2017

Elezioni Palermo, Moralizzatore intervista i candidati

in Speciale Elezioni 2017 di

Per queste elezioni della città di Palermo abbiamo deciso di intervistare i candidati alla carica di Sindaco. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni pubblicheremo le interviste che ci hanno concesso. Scegliere sarà difficile e noi non siamo schierati con nessuno, cerchiamo solo di darvi tutte le informazioni disponibili affinché possiate operare la vostra scelta nella totale e assoluta libertà.

Sappiamo, ma non abbiamo le conferme, che in città c’è chi promette posti di lavoro in cambio del voto, qualcuno promette qualche decina di euro per voti da prendere in famiglia, in tanti saranno rappresentanti di lista per prendere una giornata libera dal lavoro. Insomma, le solite elezioni a Palermo stanno per iniziare. Noi, come detto cercheremo di darvi uno strumento in più, ma voi non svendete il vostro voto per una promessa vana, o per qualche euro. Alla fine “questi” ce li dobbiamo tenere per cinque anni.

 

Elezioni Palermo, la decisione controcorrente di Fabrizio Ferrandelli

in Palermo/Speciale Elezioni 2017 di

“Il mio impegno è per Palermo e per i palermitani. Io continuo a parlare di programmi e progetti per la città, tutte cose concrete a cui va dedicato massimo impegno. Mi vedo però costretto a dedicare pochi secondi a una sgradevole vicenda che vede protagonista un altro candidato sindaco”. Così Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo.

“Premetto che questo terreno di confronto non mi piace perché a perderci sono soltanto i cittadini. Tuttavia, poiché tirato in ballo, non posso sottrarmi dall’essere puntuale. Per cui, semmai qualcuno dovesse dare seguito alla querela – precisa Ferrandelli – ho già copia delle prime parcelle che attestano quanto da me espresso.

Rendo inoltre noto che, in quanto parte offesa, ho dato mandato ai miei avvocati di querelare Forello e citarlo per danni per le gravi affermazioni pronunciate. Preciso inoltre che devolverò, come sempre, l’intera cifra in beneficenza per togliere i bambini dalla strada.

Da questo momento – conclude Ferrandelli – non mi occuperò più dei miei competitors, ma parlerò solo della città, lasciando a loro questo terreno paludoso e non costruttivo”.

Elezioni Palermo: “Il Comune di Palermo si fa bello in campagna elettorale”, la denuncia di due consiglieri

in politica/Speciale Elezioni 2017 di

I consiglieri firmatari di questo comunicato denunciano un fatto molto grave avvenuto nelle ultime ore allo Zen di Palermo. Le strutture costruite a Fondo Raffo, a latere del Centro Commerciale Conca d’Oro, che dovevano essere destinate inizialmente per i servizi al territorio e che sino ad oggi sono state lasciate chiuse, oggi vengono destinate all’accoglienza dei migranti. Tutto ciò senza interpellare la comunità dei residenti. Questo fatto rischia di essere esplosivo in un territorio già profondamente provato, privo dei servizi primari e dove persistono sacche di povertà assoluta che continua a mietere vittime. Il nostro territorio, che è e vuole restare solidale ed accogliente, non può che prendere atto che il Comune di Palermo si fa bello in campagna elettorale continuando ad ignorare i bisogni dello Zen e dei suoi cittadini. Piuttosto che mettere insieme persone che vivono i medesimi bisogni, sottrae al quartiere l’unico polo esistente di servizi di vitale importanza e decide di accendere una miccia pericolosa che per primi noi intendiamo disinnescare.

I Consiglieri Gianni Dragna e Antonio Giambona

Elezioni 2017, Fabrizio Ferrandelli incontra Palermo al Politeama

in Palermo/politica/Speciale Elezioni 2017 di

Sabato pomeriggio Fabrizio Ferrandelli ha incontrato i palermitani a piazza Castelnuovo. La piazza gremita ha accolto il candidato sindaco, che ha lanciato da principio un attacco al primo cittadino uscente Leoluca Orlando.

Siete tantissimi. Non ci entravate mica alle officine Sandron! Noi non abbiamo bisogno di fare squadra: noi siamo squadra

Sul palco, insieme a lui, ha voluto mostrare tutta la squadra che lo supporta. Così Ferrandelli vuol fare vedere a tutti chi sta dietro di lui.

Durante l’incontro, il candidato sindaco ha toccato vari punti fra cui mobilità e tram,  riqualificazione delle periferie,  nuove opportunità per i giovani costretti a lasciare la propria città per mancanza di lavoro; argomento quest’ultimo che sta molto a cuore al candidato sindaco.

“ORA CHE ARRIVA LA CAMPAGNA ELETTORALE CI SONO MIRACOLI IN QUESTA CITTÀ”

Poi, parlando di quel fallimento rappresentato dai lavori dei cantieri, attacca nuovamente Orlando:

Ora che arriva la campagna elettorale ci sono miracoli in questa città. E guardate, a me dispiace anche dirlo, ma questo qua è proprio un cialtrone. Uno che racconta le bugie. Dice che non l’ha fatto lui, che non l’ha firmato lui. Abbiamo qui la delibera, tutto nero su bianco. Non si prende la responsabilità di quello che accade in questa città

“LA MAFIA VA COMBATTUTA COME QUEST’ANTIMAFIA PAROLAIA”

Ferrandelli continua ad attaccare Orlando e lo fa in riferimento alle commemorazioni del 23 maggio:

Io ho profondo rispetto per gli insegnamenti che mia madre mi ha dato, per cui ho lasciato che il 23 fosse il giorno della memoria e non ho proferito parola. Ma voi vi dovete incazzare perché noi non siamo mafiosi, voi non siete mafiosi. Non ci si può permettere in questa città di pensare che chi non la pensa come qualcuno diventi sporco, delinquente, mafioso. La conosciamo questa cultura del sospetto, questa cultura di mafia parolaia. La conosciamo questa palude del cialtrone che da 35 anni tiene in ostaggio questa città. Non ci si può permettere di giocare con la vita delle persone. La mafia va combattuta quanto questa antimafia parolaia

Alla fine, il leader de I Coraggiosi ricorda le proprie dimissioni dall’Ars:

Noi lezioni non ne prendiamo  da nessuno. Dov’erano loro il 19 luglio del 2015, quando Manfredi Borsellino denunciava che sua sorella Lucia  era stata abbandonata dalle istituzioni, come vent’anni prima era stato abbandonato suo padre nel silenzio delle istituzioni? Io dopo quella vicenda mi sono dimesso dall’Assemblea regionale, mentre nessun altro ha mosso un dito, inclusi i parlamentari dei  5 stelle. Io ho una storia chiara fatta di opposizioni concrete, io l’antimafia la faccio da sempre e senza prendere compensi. Sarò il sindaco anche di chi non mi ha votato perché io li rispetto. Pensarla diversamente non significa criminalizzare l’avversario e pretendo rispetto per voi tutti

E conclude:

Io sono preoccupato delle cialtronerie che sto vedendo in questa città. Fabrizio Ferrandelli si è messo in testa di cambiare la città in cui vuole vivere. Non ho la macchina amministrativa in mano, non ho conti correnti o società milionarie dietro. Ho soltanto la forza delle vostre idee. Il sindaco lo si fa per cinque anni e non negli ultimi cento giorni. Tutto quello che è stato fatto ultimante allora si poteva fare. Perché allora siete stati trattati come abitanti di serie b? Noi vogliamo rendere belli i nostri quartieri. Io mi sono dimesso in polemica col governo Crocetta. Ma chi vota Orlando vota Crocetta

Elezioni 2017, Bufera attorno al candidato Ciro Lomonte

in Palermo/Speciale Elezioni 2017 di

In questi ultimi giorni si è scatenata una vera e propria bufera attorno a Ciro Lomonte, uno dei candidati a sindaco di Palermo. Tutto è nato dalle dichiarazioni dell’architetto riguardanti il Gay Pride, durante la registrazione della trasmissione Sezione 13, come riporta MeridioNews:

Trovo che il Gay Pride sia una carnevalata offensiva nei confronti degli omosessuali. Se dovessi diventare sindaco di Palermo toglierei il patrocinio del Comune

La notizia ha fatto il giro su Facebook. C’è chi è d’accordo, chi, invece, no e ha colto l’occasione per replicare.

Luigi Carollo, uno degli ideatori del Pride, risponde all’architetto con queste parole:

Caro Ciro, per quanto sia improbabile che toccherà a te decidere sui patrocini, cos’hai contro le carnevalate? Cosa trovi di offensivo nel Pride? E soprattutto siete Siciliani Liberi… Ma liberi da cosa? Sicuramente non dai pregiudizi

Anche i portavoce di Sinistra Comune-tramite una nota- replicano al candidato sindaco :

Le destre purtroppo continuano a raccontarsi in questa campagna elettorale, ponendo l’accento su quello che escludono o vorrebbero escludere, emarginare, ghettizzare. Qualche giorno fa è toccato ad Alamin, oggi è la volta del Palermo Pride. La nostra storia racconta un percorso di incontro e di valorizzazione delle differenze, di tutte le differenze. Sociali, culturali, religiose, di genere. Ed è il motivo per cui quest’anno torneremo in strada lungo il percorso del Palermo Pride, per rivendicare con maggiore forza la libertà di tutte e di tutti, a prescindere dall’orientamento sessuale. Con lo stesso spirito di inclusione che da sempre caratterizza il lavoro del coordinamento del Pride

Antonio Ferrante, componente della segretaria regionale del PD Sicilia, commenta così le dichiarazioni di Lomonte:

Preoccupa che un candidato sindaco di una lista che si chiama “Siciliani Liberi” possa pensare di ritirare il patrocinio del comune al Pride. Al candidato Lomonte, che definisce “carnevalata” un momento di espressione culturale che danni arricchisce la nostra città, vorrei ricordare le tante iniziative simboliche che certi movimenti autonomisti hanno inscenato e che nessuno, per rispetto, si è mai permesso di sminuire e ridicolizzare

E conclude:

Se l’idea del candidato Lomonte è quella di riportare le lancette dell’orologio indietro nel tempo posso assicurargli che i palermitani ormai aspettano il Pride come un momento di crescita per tutta la città e che questa sua infelice uscita renderà più forte questo sentimento nel momento in cui verrà scelto il candidato sindaco. Invito il movimento Siciliani Liberi ad essere più coerente con il nome impegnativo che porta e di ripartire dalla libertà di espressione e manifestazione che è una delle prime che rendono veramente libera una terra

1 2 3 10

Per migliorare il servizio il Moralizzatore e i suoi partner utilizzano i cookie. Continuando la navigazione del sito ne accetti l'utilizzo. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del tuo browser, leggi la nostra politica in materia di cookie. Maggiori informazioni

vai su su