Di Maio sulle elezioni in Sardegna: “Il M5S è vivo e vegeto, per il governo nessun problema”

in politica di

Dopo le elezioni in Sardegna, gran parte dell’opinione pubblica si sta interrogando oggi sullo stato di salute del Movimento 5 Stelle, sceso sotto il 10% a livello di lista e con il candidato presidente che si ferma poco sopra l’11%. Il capo politico Luigi Di Maio ha voluto rispondere alle perplessità, pubblicando su Facebook una propria intervista accompagnata da un lungo commento:”Noi siamo positivi perché in questo momento-sostiene il vice-premier- per la prima volta nella storia della Regione Sardegna, entriamo con diversi consiglieri regionali e per noi è un dato importante perché non c’eravamo“. Inoltre, continua Di Maio: “Voglio dire anche che, e non mi stancherò mai di ripeterlo, è inutile che si confronti il dato delle amministrative con quello delle politiche: si confrontano, in questo caso, le mele con le pere. Noi a livello amministrativo abbiamo sempre avuto dei risultati totalmente diversi da quelli nazionali e la Sardegna non fa eccezione. Certo, eravamo 60 candidati (quelli del MoVimento 5 Stelle) contro 1.350, con decine di liste civiche e una scheda elettorale che era un lenzuolo”. Infine conclude attaccando: “Poi posso capire che in questi mesi ci siamo messi contro banche e assicurazioni alle quali abbiamo aumentato le tasse, così come al gioco d’azzardo, le trivellazioni in mare le abbiamo bloccate e ci siamo inimicati i petrolieri e che quindi un certo mondo stia godendo nella speranza che possa morire il MoVimento, ma così non è. Il MoVimento 5 Stelle è vivo e vegeto“.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*