M5S e Lega ritrovano l’unità contro Sanremo

in politica di

Sono molti i temi che rischiano ogni giorni di mettere a rischio il governo giallo-verde. Movimento 5 Stelle e Lega infatti idee diverse, due tra tutti, sulla Tav e sull’autorizzazione a procedere su Salvini per il caso Diciotti. Su un punto sembrano però aver ritrovato l’armonia dei primi tempi della nascita dell’esecutivo: sia Salvini che Di Maio si sono scagliati contro il Festival di Sanremo, lamentando una mancata rappresentazione della volontà popolare. Secondo i due vice-premier è venuto meno il concetto di democrazia nella kermesse canora, poiché dal televoto aveva vinto Ultimo, mentre a causa della decisione della giuria popolare a ritirare la Palma d’Oro è stato Mahmood. Così Di Maio ha espresso il suo parere su Facebook: “vedo che c’è un gran dibattito sul vincitore di Sanremo perché la giuria, composta da critici musicali del “calibro” di Beppe Severgnini, e la sala stampa hanno totalmente ribaltato il risultato del televoto. Non ha vinto quello che voleva la maggioranza dei votanti da casa, ma quello che voleva la minoranza della giuria, composta in gran parte da giornalisti e radical chicE qual è la novità? Questi sono quelli sempre più distanti dal sentire popolare e lo hanno dimostrato anche nell’occasione di Sanremo. Per l’anno prossimo, magari, il vincitore si potrebbe far scegliere solo col televoto, visto che agli italiani costa 51 centesimi facciamolo contare!“. Stesso concetto quello ribadito dal leader della Lega che, in un’intervista a La Stampa, attacca: “Una giuria senza senso, mancava solo mio cugino e sarebbe stata completa. Come se mi chiamassero ad attribuire il Leone d’ Oro. Sanremo deciso da un salotto radical-chic“.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*