Italia in recessione: l’ironia di Gentiloni su Facebook

in politica di

Dopo il botta e risposta tra Di Maio e Renzi, arriva una nuova replica al leader pentastellato. Questa volta ci ha pensato un altro Presidente del Consiglio dei “governi precedenti” tirati in ballo proprio da Luigi Di Maio. Paolo Gentiloni, l’ultimo premier a marca PD, ha infatti pubblicato sulla propria pagina Facebook un lungo post in cui ironicamente si è addossato la colpa della recessione tecnica certificata dall’Istat qualche giorno fa. “Confesso, è colpa mia. Sono proprio io il “governo precedente”, e quindi sono colpevole. Al pari dei miei complici Renzi, Letta e Monti.-scrive Gentiloni- Lo spread si è impennato in aprile, in seguito alle minacce contro Mattarella. Da allora una confusione affollata di proclami ci è costata alcuni miliardi di interessi e ha fatto perdere valore al patrimonio finanziario per circa 200 miliardi. Colpa mia, lo riconosco. Dal 2014 l’Italia era sempre cresciuta. Dal luglio 2018 è invece entrata in recessione. Siamo l’unico paese europeo in recessione. Tutta colpa mia“. La nota prosegue con diverse stoccate sulla situazione attuale dell’Italia, concludendo: “Per fortuna d’ora in poi non avrò più nulla da espiare. Il Presidente del Consiglio, infatti, ha appena assicurato che avremo “un bellissimo 2019”. PS. Una gelata si sta diffondendo nelle economie europee. Noi la stiamo affrontando a torso nudo. Allacciate le cinture.“. 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*