Supercoppa in Arabia Saudita: la risposta della Lega di Serie A alle polemiche

in Sport di

La finale della Supercoppa italiana, che si disputerà il prossimo 15 gennaio a Jeddah tra Juventus e Milan, sta scatenando diverse polemiche nell’opinione pubblica italiana. In Arabia Saudita infatti vigono pesanti limitazioni per le donne e inoltre il caso Khashoggi dello scorso ottobre aveva fatto scoppiare un caso di livello internazionale. Su Twitter e su altri social i politici di diversi schieramenti del nostro Paese sembrano essere tutti d’accordo nel condannare la scelta della Lega di Serie A. Tra questi anche il Ministro dell’Interno Salvini e l’ex Presidente della Camera Boldrini i quali clamorosamente affidano ai propri profili pubblici dei post sulla stessa lunghezza d’onda. A questa bufera ha replicato il presidente della Lega Gaetano Micciché tramite un comunicato pubblicato sul proprio sito web, difendendo la scelta. “La scelta di portare il calcio in aree che differiscono per cultura e per tipologie di governo-si legge nel comunicato- non è una decisione solo italiana, ma ha altri esempi internazionali poiché lo sport ha sempre più bisogno di platee globali per crescere. Il caso Khashoggi, avvenuto lo scorso ottobre, dunque mesi dopo la definizione dell’accordo, ha posto la scelta dell’Arabia Saudita sotto i riflettori e doverosamente la Lega Serie A si è interrogata su cosa fosse giusto fare”. Quindi, continua Micciché: “Il calcio fa parte del sistema culturale ed economico italiano e non può avere logiche, soprattutto nelle relazioni internazionali, diverse da quelle del Paese a cui appartiene. L’Arabia Saudita è il maggior partner commerciale italiano nell’area mediorientale grazie a decine di importanti aziende italiane che esportano e operano in loco..Il sistema calcio non può assurgere ad autorità sui temi di politica internazionale, né può fare scelte che non rispettino il sistema Paese“. Infine, si conclude con la precisazione che: “le donne potranno entrare da sole alla partita senza nessun accompagnatore uomo, come scritto erroneamente da chi vuole strumentalizzare il tema: la nostra Supercoppa sarà ricordata dalla storia come la prima competizione ufficiale internazionale a cui le donne saudite potranno assistere dal vivo“.

 

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*