Cesare Battisti: l’intesa tra Salvini e Bolsonaro su Twitter

in politica di

Dopo circa 37 anni dalla sua fuga dal carcere di Frosinone, sembra finalmente essersi conclusa la latitanza di Cesare Battisti, ex terrorista del gruppo Proletari Armati per il Comunismo durante gli “anni di piombo”. Battisti fu accolto inizialmente in Francia, dove divenne anche uno scrittore di successo di romanzi noir, grazie alla cosiddetta Dottrina Mitterand, mentre nel 2007 fugge in Brasile che gli accorda nel 2009 lo status di rifugiato politico. Jair Bolsonaro vincitore alle presidenziali dello scorso ottobre ha però messo in discussione in più occasioni lo status di Battisti, l’ultima delle quali tramite uno scambio di tweet con Matteo Salvini.

Bolsonaro: “Conta su di noi!”.Grazie Presidente.Se serve prendo il primo volo per riportare finalmente in Italia un delinquente condannato all’ergastolo.

Pubblicato da Matteo Salvini su Venerdì 14 dicembre 2018


Infatti, il Ministro dell’Interno aveva pubblicato sul proprio profilo: “Un ergastolano che si gode la vita, sulle spiagge del Brasile, alla faccia delle vittime, mi fa imbestialire! Renderò grande merito al presidente Bolsonaro se aiuterà l’Italia ad avere giustizia, “regalando” a Battisti un futuro nelle patrie galere”. A questa è seguita una dichiarazione di unità d’intenti da parte del Presidente Eletto che, sempre sul popolare social network risponde: “Grazie per la vostra considerazione, Ministro dell’Interno d’Italia. Lascia che tutto si normalizzi brevemente nel caso di questo terrorista assassino difeso dai compagni degli ideali brasiliani! Conta su di noi!”.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*