“Sulla mia pelle”, ovazione a Venezia per il film su Stefano Cucchi

in Cultura di

E’ stato presentato alla 75sima Mostra del Cinema di Venezia il film “Sulla mia pelle”, sugli ultimi giorni di Stefano Cucchi prima di morire. La pellicola prodotta da Netflix, in uscita sia sulla piattaforma sia al cinema il prossimo 12 settembre, ha ricevuto un’ovazione alla fine della proiezione al Lido. Ilaria Cucchi, che dalla morte del fratello si è battuta per far luce su quanto accaduto, ha commentato l’evento sul suo profilo Facebook on queste parole: “Sono profondamente commossa. Provata. Guardo il cielo sperando di poter incontrare il tuo sguardo. Non vedo nulla. Solo le luci accese della sala Darsena dove è appena terminato il film sulla tua morte. Sento gli applausi della gente. Prendo l’abbraccio di Alessandro e Jasmine e poi anche quello di Max. Le 1500 persone che stipano il cinema si stringono tutte intorno, quasi tutte in lacrime“.  Prosegue Ilaria Cucchi con un attacco al Ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Voglio incontrare questo famoso ministro Salvini. Pubblicamente. Guardarlo negli occhi. Senza dire nulla. Fargli abbassare quello sguardo freddo ed inespressivo.  A Ste, questo non avrà mai il coraggio. E poi lui si che fa parte della casta“. Il lungo post si conclude con messaggio d’amore nei confronti del fratello scomparso: “Tu sei un atto d’accusa vivente, sì, vivente, contro quel modo di pensare ignorante e violento. Tu che di violenza sei morto. Ti abbraccio forte forte. Come hanno abbracciato me. Notte“.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*