Fuma cocaina e si getta dal secondo piano credendo di volare. 40enne atterra su una sedia.

in cronaca/Roma di

Roma – Donna 40enne fuma coca con un’amica e precipita dal secondo piano di un palazzo, credendo di volare. Dopo una caduta di quasi otto metri, atterra sulla sedia di un ristorante sottostante praticamente illesa.

“Quanto costa divertirsi?” È forse il titolo più esatto per la vicenda raccontata oggi. È accaduto nella serata del 17 maggio scorso in via Luigi poletti, vicino Piazza mancini nel quartiere Flaminio della Capitale. Una donna, di circa quarant’anni, si sballa insieme ad un’amica fumando coca. Poi, all’improvviso, sotto gli effetti del potente allucinogeno, pensa di poter volare e si lascia cadere dal secondo piano di un palazzo.

Nonostante i quasi otto metri che separano il balcone dal terreno, la donna atterra “seduta” sulla sedia di un ristorante sotto casa, non riportando ferita alcuna. Increduli i clienti del ristorante e gli agenti di polizia presenti per i servizi legati alla finale di Coppa Italia. Gli stessi hanno accompagnato la donna, che pure non lamentava alcun dolore, in ospedale per accertamenti. Indagata l’amica della donna, padrona della casa, nella quale è stata rinvenuta un ingente quantitativo di cocaina. Si attendono ulteriori risvolti.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Calabrese della provincia di Cosenza. Diplomata al liceo scientifico, ora vive a Messina, iscritta al corso di laurea di Scienze dell'Informazione e giornalismo. La sua ambizione più grande è quella di diventare una firma importante e reporter nei Paesi maggiormente disagiati per raccontare storie di vita quotidiana, mai ascoltate e mai banali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*