metro c

Roma Metro C, ecco quando aprirà. Intanto montano le polemiche

in cronaca/Roma di

Come Parigi, anche Roma si dota della sua stazione metro che ripercorre la storia della città al suo interno. Si tratta della fermata della linea C, inaugurata il 31 marzo dalla sindaca Virginia Raggi e aperta per una prima visita al pubblico sabato 1 aprile.
La linea che sarà operativa negli ultimi mesi del 2017, con 6 anni di ritardo rispetto alla tabella di marcia che ne prevedeva l’apertura nel 2011, avrebbe un impatto significativo per la Capitale che ad oggi può contare solo su 2 metropolitane per la mobilità urbana.
Le istituzioni si dicono molto soddisfatte del risultato finale di questa stazione-museo che contiene al suo interno reperti archeologici con pannelli descrittivi, riuscendo a ripercorrere attraverso varie tappe la storia della Città Eterna, partendo dai giorni nostri e arrivando, all’altezza dei binari, fino all’epoca preistorica.
Sembrerebbe quindi un successo di cui tutti potrebbero sentirsi parte, ma come la tradizione italiana e romana vuole, non mancano le polemiche. Infatti, da una parte il Comitato San Giovanni denuncia che “l’area, finalmente restituita alla collettività, è molto peggiorata rispetto a come era 10 anni prima, anziché essere migliorata.”, mentre a livello istituzionale, il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio polemizza con la sindaca Raggi per il mancato invito all’inaugurazione, rivendicando il 70% delle risorse messe in campo dallo Stato.
Nel frattempo la popolazione romana comincia il conto alla rovescia per l’attivazione della Metro chiedendosi se per fine anno potrà effettivamente utilizzarla per i propri spostamenti, dopo averla visitata. Per ora la risposta è a data da destinarsi.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*